DOMENICA 21 OTTOBRE 2018
Lago Pratignano

Escursionismo Emilia Romagna iconda_calendario
Escursionismo
Emilia Romagna
tutto il calendario 2018
Tipo: ESCURSIONISMO
Lago Pratignano
Difficoltà:
Dislivello:
Termine iscrizione:
Conducente:  .... 
Conducente:   
Allegato:icona_pdf
Situato tra due dorsali parallele, il lago Pratignano (1307 m.) è nato dal fenomeno di sdoppiamento di versante, sulla cresta che separa la Valle del Torrente Ospitale da quella del Torrente Dardagna. L'itinerario parte dal centro di Fanano presso “i Borghi”" per raggiungere il Centro Visite “Due Ponti” (528 m.) e proseguire poi sulla strada per Serrazzone dove appena oltrepassato il ponte sul Rio Ospitale sulla destra si incontra il sentiero battuto con Segnavia Cai 405-407. Dopo un breve tratto i sentieri si dividono a sinistra prosegue il 405. Per un bosco di castagno il sentiero raggiunge poi Monte Luzzo (868 m.) che sale incontrando la strada asfaltata Serrazzone-Piana della Farnia fino all'antico borgo di Pian della Farnia (1020 m.) da dove si può ammirare un panorama che spazia dal Monte Cimone alla Valle di Ospitale ai paesi di Fanano e Sestola. Si percorre ora una mulattiera selciata lungo ampie praterie di crinale, si scavalca il Monticello (1251 m.) e si raggiunge la strada carrozzabile sterrata, con la quale, in breve, si perviene all'estremità settentrionale del Lago Pratignano. Il lago (che ha una profondità massima di 4-5 metri) non possiede immissari né emissari e si colma grazie soltanto all'apporto dell'acqua piovana e di quella di fusione delle nevi. Per il rientro prenderemo sentiero con il Segnavia Cai 407 ,che scende ripido nella prima parte fino a raggiunger località Caselle un’antico borgo abbandonato. Il sentiero prosegue nel bosco fino al bivio con il 405.